dispacci. michael herr

il 26 giugno si è spento il giornalista e scrittore michael herr. per mia grandissima ignoranza devo dire che fino ad allora non sapevo della sua esistenza né del libro incredibile che aveva scritto. lessi di lui il giorno della sua morte, sul quotidiano che acquistiamo ed il lungo articolo che lo riguardava mi incuriosì non poco, anche perchè descriveva il libro come il più oggettivo di quelli riguardanti, l’ancor oggi scabroso, argomento del vietnam e della fallimentare guerra intentata dall’america

D9AB7E18-ED66-4CAC-802E-E5669B868FE8

herr fu corrispondente in vietnam dal 1967 al 1969 e volle vivere la sua esperienza  con i soldati al fronte, certamente, come lui stesso dice, in modo privilegiato, perchè poteva permettersi di andare altrove qualora lo avesse desiderato e potuto, ma non restò nel famoso hotel continental a saigon a vedere la guerra da posto sicuro perchè ciò che cercò tutto quel tempo fu registrare la vera vita che subivano e agivano i soldati americani.

herr spietatamente racconta la manipolazione della stampa di “casa”, dei vertici politici e militari che continuavano a rassicurare la popolazione americana sulla sempre imminente vittoria finale o su battaglie agite e mai subite, nelle quali le perdite “collaterali” erano

Continue reading “dispacci. michael herr”